I malati sono invitati a partecipare alle discussioni del Comitato per i Prodotti Medicinali per Uso Umano sulle valutazioni rischio-beneficio delle autorizzazioni all'immissione in commercio dei farmaci

Genitori che aiutano il figlio a camminare

I malati rari partecipano attivamente in tanti dei diversi comitati e incontri dell'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA), portando valore aggiunto ai processi decisionali. Oggi, i malati stanno vivendo una nuova fase positiva perché possono prendere parte alle discussioni in merito alle richieste di autorizzazione all'immissione in commercio dei farmaci, invitati dal Comitato per i Prodotti Medicinali per Uso Umano (CHMP), come parte di un progetto pilota della durata iniziale di un anno.

In una nota il Direttore Generale dell'EMA Guido Rasi afferma: "Dal momento che queste persone vivono con la propria malattia giorno per giorno, le loro opinioni sugli effetti terapeutici di un farmaco e il suo impatto sulla qualità di vita, in particolare quando di parla del rapporto rischio-beneficio, possono differire da quelle di altri soggetti interessati. ... Coinvolgere i malati nelle discussioni del CHMP vuol dire portare il loro punto di vista nel processo decisionale e contribuisce all'utilizzo sicuro e razionale dei farmaci".

Il CHMP ha il compito di valutare se i benefici di un medicinale sono più importanti dei suoi rischi e della sua qualità, prima che la Commissione Europea conceda un'autorizzazione all'immissione in commercio per il medicinale in questione, valida in tutta l'Unione Europea. La prima discussione alla quale i malati sono stati invitati dal CHMP ha avuto luogo il 23 settembre 2014. Tutte le discussioni sono totalmente confidenziali e la riservatezza delle informazioni è garantita da un accordo firmato tra le parti.

Come funziona

Già da qualche tempo i rappresentanti dei malati contribuiscono alle valutazioni rischio-beneficio attraverso la partecipazione a riunioni di gruppi di esperti e pareri scientifici/procedure di protocolli di assistenza. Il progetto pilota del CHMP si basa proprio su questo, invitando i malati rari, con una particolare conoscenza della malattia o condizione in fase di valutazione, a partecipare a specifiche discussioni e riunioni del CHMP sui rischi-benefici, da determinarsi caso per caso, e che in genere riguardano scenari in cui il CHMP sta per esprimere un parere negativo che raccomanda il ritiro di una domanda di autorizzazione per un prodotto che risponde a un bisogno insoddisfatto o che potrebbe avere un impatto significativo sui malati.

Chi può partecipare

Per ogni valutazione rischio-beneficio che richiede la partecipazione del paziente, due malati (o chi se ne prende cura), con un'esperienza personale e una buona conoscenza della particolare malattia/condizione in fase di valutazione, saranno selezionati dalla rete EMA di associazioni di pazienti eleggibili, da altre reti o anche tra coloro che abbiano manifestato il proprio interesse, e invitati a partecipare. Un mentore, molto probabilmente appartenente al gruppo di lavoro con le associazioni dei pazienti e dei consumatori (PCWP), accompagnerà i malati attraverso il processo durante la fase pilota. François Houÿez e Richard West, che rappresentano EURORDIS presso l'EMA, sono due dei quattro mentori. I malati coinvolti riceveranno, prima dell'inizio delle attività, del materiale informativo che li aiuterà a partecipare in modo efficace e appropriato. I malati non saranno coinvolti nelle procedure di voto, ma offriranno piuttosto la loro preziosa esperienza e le informazioni che arricchiranno il processo di voto.


Louise Taylor, Communications and Development Writer, EURORDIS
Traduttrice: Roberta Ruotolo

Page created: 08/10/2014
Page last updated: 06/10/2014
 
 
La voce dei malati rari in EuropaEURORDIS Rare Diseases International, la voce internazionale dei malati rariRare Disease International RareConnect è un'iniziativa di EURORDIS che mette in contatto malati, famiglie ed esperti per condividere esperienze in un forum multilingua e moderato RareConnect Il Programma Rare Barometer è un’iniziativa di EURORDIS volta a condurre indagini con l’obiettivo di trasformare le esperienze delle persone affette da malattie rare in cifre e fatti che possono essere condivisi con i decisori politici.Rare Barometer La Giornata delle Malattie Rare, una campagna di sensibilizzazione internazionale che si svolge l'ultimo giorno di febbraio di ogni anno.Rare Disease Day La Conferenza Europea biennale sulle Malattie Rare è il più grande incontro di soggetti interessati al tema delle Malattie Rare in Europa. L'ECRD è un'iniziativa di EURORDISEuropean Conference on Rare Diseases